Campionato italiano cicloturismo-Assisi 8 settembre 2019

Sono passati due giorni e solo ora riesco a mettere un po’ in ordine i momenti e le emozioni accumulate nella nostra spedizione nelle terre di San Francesco. Dico nostra perchè è sempre bello portare i colori sociali e i nostri sponsor Goppion caffè’ e Neri marmi e graniti, in una vetrina nazionale. Ma dico nostra anche perchè Roberto-Luciano1-Gianfry-Ruggero-Federico-Stefano-Attilio-Maurizio-Luigino-Paolo, hanno contribuito ad interpretare il senso vero di queste manifestazioni cioè partecipazione e amicizia. Ma come dicevo è’ opportuno iniziare a mettere un po’ d’ordine nel divenire di avvenimenti. Voglio allora iniziare dai partecipanti. Li ho citati in ordine casuale ad eccezione del primo. Roberto si merita infatti una citazione particolare per la sua impresa. Non è da tutti pensare di andare ad Assisi in bici da corsa. E nulla è cambiato anche quando ha capito che nessuno l’avrebbe seguito. Al contrario, la sfida e l’avventura prendevano un sapore ancora più forte. Grande Roberto. Ma poi la cena del sabato. Le premiazioni delle migliori società 2018, e tra queste anche la San Lazzaro Goppion caffè. La foto con il sindaco di Assisi che poi ha intrattenuto i presenti sul valore aggiunto dello sport amatoriale per il benessere fisico dei praticanti e per il benessere economico dei territori che ospitano queste manifestazioni. Il discorso di benvenuto del presidente nazionale cicloturismo F.C.I. Renzo Pizzolato e poi la descrizione del percorso di gara da parte di Gaetano Castellani, presidente della locale società organizzatrice. E veniamo alla corsa della domenica. La piazza di Santa Maria degli Angeli era una tavolozza di colori di tutte le società’ presenti con il settore del Veneto che faceva una gran bella figura. Manifestazione amatoriale, non competitiva e sul percorso breve abbastanza facile ma nonostante queste premesse dico subito che i 40 km/h li ho visti diverse volte. Una cosa che voglio evidenziare è che, al netto di alcuni scatti legittimi, abbiamo fatto il percorso tutti assieme noi della San Lazzaro. Percorso lungo con alcuni strappi impegnativi ma non proibitivi a parere di Maurizio e Luigino. A seguire nel pomeriggio le premiazioni che hanno visto la San Lazzaro Goppion meritare una bella coppa color oro. Con la coppa in mano avevo tante piacevoli sensazioni positive da condividere, alla prima occasione, con i soci che per vari motivi non erano presenti. In conclusione due giornate belle intense al termine delle quali portiamo a casa la voglia di essere presenti anche il prossimo anno.
image_pdfimage_print